I.I.S. CARRARA • NOTTOLINI • BUSDRAGHI
Lucca
Il clima cambia - i giovani si mobilitano

Nei giorni passati si è tenuta la fase finale del progetto “Il clima cambia - i giovani si mobilitano” promosso dall'associazione di giornalismo ambientale Greenaccord Onlus e dalla Regione Toscana. Il progetto, durato tre mesi, ha coinvolto tredici scuole superiori della Toscana e tra queste l’Istituto Tecnico Agrario di Mutigliano. Climatologi, giornalisti ed esperti in sostenibilità ambientale sono andati nelle scuole e hanno tenuto lezioni agli alunni allo scopo di accrescere la consapevolezza sui problemi legati ai cambiamenti climatici e sulle conseguenze dalla inazione.

L’esperto Domenico Gaudioso, consulente dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha tenuto un incontro con i ragazzi della 5GA dell’Istituto Tecnico Agrario Busdraghi in cui ha evidenziato che:

  • la causa principale del riscaldamento globale è da attribuire alle attività umane che rilasciano in atmosfera quantitativi sempre maggiori di anidride carbonica;
  • i dati dimostrano che, in Italia, il settore primario ha un forte impatto nella produzione di gas serra, si stima infatti che ¼ delle emissioni di gas serra siano dovute all’attività agricola ed in particolare agli allevamenti;
  • per contenere le emissioni di anidride carbonica possono essere messe in atto una serie di azioni che spaziano da interventi nei settori produttivi delle coltivazioni e degli allevamenti, fino ai cambiamenti delle abitudini alimentari e delle modalità di approvvigionamento del cibo;
  • non tutti i paesi hanno uguale vulnerabilità riguardo ai cambiamenti climatici, alcuni, infatti, potranno subire danni maggiori di altri;
  • anche l’agricoltura e il territorio italiano potranno risentire gli effetti dei cambiamenti climatici.

Dalla protesta alla proposta: 12 progetti salva-clima dai ragazzi toscani.

Al termine degli incontri, le diverse scuole si sono “sfidate” nella produzione di elaborati che, non solo descrivessero il problema, ma proponessero anche soluzioni concrete. Gli elaborati sono stati valutati da una giuria di esperti (un rappresentante della Regione Toscana, uno dell'ufficio scolastico regionale e un giornalista della rete Greenaccord Onlus) che ha individuato i tre vincitori, ai quali è andato un premio “simbolico”: una somma di denaro vincolata all'acquisto di alberi da mettere a dimora nelle scuole vincitrici.

Il progetto della nostra scuola Lucca Comix become human si è collocato al 4° posto, ottenendo una menzione speciale per l’originalità e il contenuto dell’elaborato.

L’allieva Daila Ferroni, principale artefice del video, ci spiega l’idea di fondo che l’ha guidata nel realizzare il lavoro.Studentessa

“Volevamo capire quanta consapevolezza avessero le persone riguardo ai cambiamenti climatici. Per questo abbiamo colto l’occasione di Lucca Comic, che quest’anno aveva per tema “Become human” (ritornare umano), per compiere una serie di interviste alle persone che partecipavano alla manifestazione. Partendo dalle risposte, abbiamo realizzato un video, al termine del quale abbiamo inserito una riflessione che vorrebbe rappresentare una sorta di messaggio inviato dai giovani alla comunità degli adulti. Il messaggio è il seguente: il cambiamento climatico è qui; non si parla più di futuro ormai, ma di presente; ogni piccola azione “conta” e per farci ascoltare noi giovani dobbiamo manifestare; non occorre aspettare che ci salvino gli altri, occorre agire noi”.

Daila prosegue dicendo che: “mi è piaciuto essere coinvolta nel progetto, perché in questo modo ho potuto esprimere la mia opinione e ho avuto l’opportunità di essere ascoltata. Vorrei ringraziare Michela, Veronica, Aurora, Gaia, Elisa e Vitalii per l’aiuto che mi hanno dato nell’individuare le persone da intervistare e nel realizzare il video.”

Un ringraziamento particolare va alla prof.ssa Evelina Jeliazkova, coordinatrice e animatrice del progetto.

Alessandro Giannini

Pubblicata il 22 dicembre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.