"Treno della memoria 2019": alta l'adesione degli studenti dell'IIS "Carrara-Nottolini-Busdraghi"

Il dato è sorprendente: circa ottanta studenti, cinquantasei del “Carrara”, sedici del “Busdraghi” e cinque del “Nottolini”, hanno inoltrato domanda scritta al proprio Istituto per partecipare ad un impegnativo corso di formazione pomeridiano, rivolto in esclusiva alle classi quarte e quinte, sul tema “Razzismi di ieri e di oggi: il buon uso della memoria”. Il corso, organizzato dai professori Giovanni Del Dotto, Elena Mazza, Alessandra Mazzei, Paola Raffaelli e Antonietta Tessitore, docenti dell’IIS “Carrara-Nottolini-Busdraghi”, prevede cinque incontri di due ore ciascuno per tutti i partecipanti e un viaggio-studio ad Auschwitz, dal 20 al 24 gennaio, finanziato dalla Regione Toscana, per otto di loro. Quest’ultimi verranno scelti in base a criteri selettivi e stringenti quali la partecipazione attiva e interessata all’intero percorso formativo, la capacità di approfondire le tematiche proposte, la propensione a condividere le proprie riflessioni e a confrontarsi con gli altri e, infine, la valutazione di un elaborato personale e originale che attesti l’interesse verso gli argomenti trattati. Coloro che non verranno selezionati saranno comunque coinvolti nell’organizzazione di eventi legati al “Giorno della Memoria” e/o ad altre iniziative. Gli insegnanti responsabili del progetto si sono già riuniti l’11 ottobre per individuare i contenuti e le metodologie più idonei a realizzarlo.

Marina Giannarini

                                                              (già pubblicato da "La Gazzetta di Lucca" e "Lucca in Diretta")


Pubblicata il 19 ottobre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.