Viaggiare nei server: all'ITE "Carrara" si può

Smontare, rimontare, osservare, capire. Analizzare l’architettura hardware di computer, notebook e telefoni cellulari. Individuarne le componenti, esaminarne caratteristiche e funzioni, assemblarle di nuovo. Procedere, infine, per verificarne il buon funzionamento, all’installazione di un sistema operativo ed alla messa in rete: questo il lavoro teorico-pratico che, allo scorcio dell’anno scolastico, sta impegnando per due ore la settimana gli alunni della 3A “Sistemi informativi” dell’Istituto Tecnico Economico “F. Carrara”.

Un’esplorazione all’interno dei computer, ma anche un viaggio nel tempo, nella storia, dunque un vero e proprio percorso conoscitivo, visto che i potenti server oggi installati nei data center non sono lontani dall’antico modello rappresentato dall’architettura von Neuman. Ideata nel 1945, essa fu all’origine dell’EDVAC (Electronic Discrete Variables Automatic Computer), la prima macchina digitale programmabile tramite un software, ma la sua struttura permane pressochè identica negli elaboratori attuali, sottratta alla velocità del cambiamento che di norma contraddistingue la tecnologia moderna.

L’esperienza laboratoriale, organizzata dai docenti Sabrina Bagnato e Luca Lanzini, a tutti gli effetti parte integrante delle attività di alternanza scuola-lavoro, a breve passerà il testimone al corso “Cybersecurity e protezione dati” che, finalizzato alla gestione della sicurezza ed alla tutela delle informazioni aziendali, inizierà l’autunno prossimo per le classi terze.

Marina Giannarini

                                                             (già pubblicato da "Lucca in Diretta" e "La Gazzetta di Lucca")

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicata il 28 maggio 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.