Gli studenti dell'ITA "Busdraghi" a ZEROHackathon 2018

Un altro grande successo per la nostra scuola negli hackathon promossi dal MIUR, grazie alla partecipazione a ZEROHACKATHON 2018, che ha visto la squadra di uno dei nostri alunni, Francesco Santerini, ottenere il primo posto assoluto.

Lanciato per la prima volta nel 2016, ZEROHackathon è una competizione internazionale per studenti, interamente svolto in lingua inglese, che ha lo scopo di generare soluzioni creative alle principali sfide globali, partendo da Zero. Si parte, infatti, dalle nuove generazioni per dare vita a un’esperienza di formazione e di condivisione in grado di stimolare l’apprendimento, l’intraprendenza, la creatività e la collaborazione, attraverso una metodologia basata sul learning by doing, per imparare attraverso il “fare”. L’obiettivo dell’edizione di quest’anno è stato quello di unire l’apprendimento non formale con i valori dello Sport, quale strumento chiave per promuovere la pace e lo sviluppo.

L’evento si è svolto dal 2 al 4 maggio a Roma, nelle sedi del CONI, SIOI e Farnesina, e ha coinvolto studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado, nonché studentesse e studenti universitari provenienti da tutto il mondo. La nostra scuola ha partecipato con la presenza di tre alunne e tre alunni frequentanti il IV anno. I partecipanti, suddivisi in 20 squadre, ognuna composta da studenti tutti provenienti da scuole diverse, hanno lavorato insieme a dei progetti, sottoposti infine ad una giuria qualificata,  che ne ha valutato l'innovazione, l'impatto  e la sostenibilità. Siamo pertanto orgogliosi del risultato ottenuto da uno dei nostri ragazzi che, insieme alla sua squadra, ha lavorato allo sviluppo del progetto vincitore.

Lucca 09/05/2018


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.